BANDO REGIONALE ECO BONUS

PER LA SOSTITUZIONE VEICOLI COMMERCIALI INQUINANTI DI CATEGORIA N1 e N2

La Regione Emilia Romagna ha recentemente emanato un bando che prevede degli incentivi per la sostituzione dei veicoli commerciali più inquinanti di categoria N1 (veicoli per il trasporto merci con massa massima non superiore a

3,5 t) e N2 (veicoli per il trasporto di merci da 3,5 a 12 t.).

Obiettivi

Il bando ha ad oggetto la concessione di incentivi per la sostituzione, con obbligo di rottamazione, di veicoli commerciali inquinanti di categoria N1 o N2 ad alimentazione diesel fino alla classe ambientale euro 4 con veicoli a minore impatto ambientale, sempre di categoria N1 o N2, di classe ambientale euro 6 ad alimentazione ELETTRICA, IBRIDO ELETTRICA/BENZINA (esclusivamente full Hybrid o Hybrid plug-In) , METANO (mono o bifuel benzina) O GPL (mono o bifuel benzina) di prima immatricolazione.

Agevolazione:

Concessione di un contributo a fondo perduto, variabile in base alla MASSA A PIENO CARICO del veicolo acquistato; per veicoli elettrici il contributo va da un minimo di 6.000,00 Euro fino a 10.000,00 Euro, per gli altri veicoli va da un minimo di 4.000,00 Euro fino a 8.000,00 Euro.

Ogni impresa può presentare massimo 2 domande per la sostituzione di massimo 2 veicoli; una domanda per ogni veicolo.

E’ ammesso l’acquisto in leasing con obbligo di riscatto, a condizione che questo sia indicato già al momento dell’ordine di acquisto stipulato in data successiva al 23/10/2018, data di pubblicazione del bando.

Le imprese potranno indicare in domanda veicoli di proprietà già rottamati a far data dal 01/01/2018.

Il nuovo mezzo dovrà essere intestato alla stessa impresa intestataria del veicolo rottamato e rimanere di proprietà del richiedente almeno un anno dalla data di acquisto.

Beneficiari

Possono partecipare al bando micro, piccole e medie imprese aventi sede legale o una unità locale in Emilia Romagna, regolarmente iscritte alla CCIAA, non in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo o con procedure concorsuale in corso, e con DURC regolare.

Sono escluse le aziende che effettuano attività di trasporto conto terzi, le istituzioni o enti senza fine di lucro, le imprese operanti nella pesca, acquacoltura e nella produzione primaria di prodotti agricoli.

Modalità e Tempi:

Tutte le fasi saranno gestite in forma informatizzata attraverso l’applicativo che sarà disponibile sul sito della Regione Emilia Romagna cui si potrà accedere attraverso le credenziali FEDERA o l’identità digitale SPID del legale rappresentante/titolare della impresa

Fase 1: presentazione domanda on line:

Sarà possibile presentare le domanda dalle ore 14.00 del 15 novembre 2018 fino alle ore 16.00 del 15 ottobre 2019. Sarà necessario indicare tra le altre cose, la targa del veicolo che si intende rottamare e la tipologia del veicolo che si intende acquistare con tutti gli estremi necessari per poter calcolare il contributo (tipo di alimentazione e massa). Verrà verificata la sola ammissibilità tecnica e la graduatoria sarà determinata dall’ordine cronologico di presentazione. La ditta riceverà PEC di avvenuta presentazione

Fase 2: Invio dell’ordine di acquisto (perfezionamento della domanda di contributo)

Le imprese che avranno ricevuto dalla Regione, via PEC, la comunicazione di concessione contributo, dovranno inviare, entro il 18 ottobre 2019 l’ordine di acquisto su cui dovrà essere specificato il modello del veicolo, la massa e il sistema di alimentazione ed eventualmente l’ordine in leasing con obbligo di riscatto.

In questa fase non sarà possibile modificare la tipologia di veicolo acquistato. Nel caso in cui l’impresa abbia ordinato una tipologia di veicolo diversa da quella indicata nella Fase 1, dovrà annullare la domanda, presentarne un’altra che acquisirà un nuovo numero di protocollo, perdendo la priorità acquisita.

La graduatoria dei soggetti beneficiari, sarà costantemente aggiornata e pubblicata sulla pagina web dedicata al Bando

Fase 3: Richiesta di liquidazione del contributo e rendicontazione dell’investimento

Ultimata la fase 2 le imprese beneficiarie del contributo, dovranno presentare entro le ore 14.00 del 31 dicembre 2019, pena la revoca del contributo, la richiesta di liquidazione inviando alla Regione tra le altre cose la seguente documentazione: Certificato di rottamazione del veicolo sostituito, certificato di proprietà, libretto di circolazione e fattura quietanzata del nuovo veicolo, IBAN c/c aziendale, eventuale contratto di leasing con obbligo di riscatto.

Successivamente alla richiesta di liquidazione la Regione, effettuati i dovuti controlli provvederà alla erogazione del contributo, direttamente su c/c aziendale.

INFO

Ufficio Credito Confcommercio Ravenna

Fabrizio Barbaro 0544 515767

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0
0
0
s2sdefault