Intervento ABI, una boccata d’ossigeno per le imprese di Giorgio Guberti e Michele de Pascale*

Le misure urgenti per contrastare gli effetti drammatici dell’emergenza epidemiologica Coronavirus, adottate dall’ABI, d’intesa con le Associazioni di impresa, sono una boccata di ossigeno per il sistema imprenditoriale locale, una

concreta e tangibile risposta per tutte le attività che oggi si trovano a dover fare i conti con enormi cali di fatturato.

Queste settimane di emergenza hanno determinato un rallentamento evidente dell’economia in tutti i settori, in particolare sul turismo, con presenze in diminuzione anche del 90% e prenotazioni quasi azzerate.

In questa situazione di incertezza che potrebbe durare mesi, le aziende hanno necessità della più elevata liquidità disponibile per continuare l’attività.

La moratoria dei finanziamenti, la sospensione o l’allungamento dei prestiti per le imprese, voluta così fortemente dal Presidente dell’ABI Antonio Patuelli, rappresenta il primo tempestivo intervento per aumentare le risorse disponibili al sistema imprenditoriale, motore e traino dell’economia.

Più volte è stata sottolineata la sensibilità e la lungimiranza del Presidente Patuelli che in situazioni emergenziali si è reso artefice di interventi puntuali, in questo caso occorre rimarcare che la tempestività nell’adottare interventi specifici è fondamentale per consentire alle imprese di continuare l’attività e favorire la ripresa.

Fino a ieri questo era un auspicio, ribadito di recente nel corso della riunione del Tavolo dell'Economia e del Lavoro insieme agli Istituti di credito della provincia, promosso dalla Camera di Commercio di Ravenna e dalla Provincia di Ravenna per analizzare e affrontare le conseguenze economiche dell'emergenza da Covid-2019.

Oggi le aziende hanno un alleato in più per fronteggiare e superare, come noi ne sono convinti, questa crisi e tornare alla normalità.

*Presidente Camera di Commercio di Ravenna

*Sindaco e Presidente della Provincia Di Ravenna

0
0
0
s2sdefault

.